Una visita nella città universitaria portoghese, Coimbra

Uno dei luoghi portoghesi più famosi nel mondo, celebre appunto per la sua antica tradizione universitaria: non è affatto difficile imbattersi in eclettici studenti universitari ben disposti a spiegarvi le loro particolarità. Vi consiglio vivamente di effettuare la vostra visita durante eventi accademici di rilievo, noi ad esempio abbiamo scelto l’inizio dell’anno accademico per cui siamo riusciti a vedere tantissimi ragazzi in divisa. Le caratteristiche che più mi hanno colpito sono state le mantelle con toppe relative ad ogni esame sostenuto e le divertentissime prove a cui erano costrette le matricole.dsc_7576

Cosa vedere e fare:

  • ascoltare del fado di sera;

dsc_7900

  • partecire alle feste e agli spettacoli cittadini, mai visti costumi più belli;
  • passeggiare sul Mondego;
  • Entrare nel monastero di Santa Cruz, come al solito la fortuna non ci ha abbandonati e abbiamo potuto vedere al suo interno un elegantissimo matrimonio;
  • perdersi nella vecchia cattedrale di Coimbra, magnifica dall’esterno e con un chiostro interno che riporta ad altri tempi.
  • dsc_7632
  • impiegare mezza giornata al monastero di Santa Clara a Velha, una delle cose che mi hanno colpito di più di tutto il viaggio, il complesso è quasi vuoto e forse anche per questo molto suggestivo. Suggerisco di visitare prima il museo vero e proprio, poi guardare il video illustrativo e infine passeggiare nelle antiche rovine al cui interno la luce crea degli effetti pazzeschi. Non sarà difficile per voi immaginare le fatiche e gli stenti delle monache che vi abitarono, anzi.

dsc_7997

  • Museo nazionale Machado de Castro, è il più grande edificio romano del paese e potete facilmente constatarlo visitando le “fondamenta”, potrete vedere quadri, statue e gioielli reali ma soprattutto una restaurazione del convento di Santo Domingos.
  •  visitare l’università e i suoi musei: cosa molto importante è andare presto per prendere i biglietti poiché molte visite sono accompagnate per cui potreste rischiare di dover vedere tutto di fretta per non far tardi alla visita successiva. Il complesso comprende:
  1. la biblioteca joanina, secondo me la più bella del Portogallo, altro che Lello&Irmao. La visita purtroppo è accompagnata però il posto è fantastico, libri e scaffali sono tenuti molto bene, ci sono dei mappamondi davvero antichi e le visite alle carceri dell’università davvero suggestive.
  2. Museo della scienza, molto interessante soprattutto per bambini, si possono provare a fare moltissimi esperimenti di cui si è sempre sentito parlare ma a cui nessuno vi ha mai permesso di assistere.
  3. Aula Magna, luogo dove ancora oggi vengono celebrate le incoronazioni dei neolaureati, è così entusiasmante che ti fa venire voglia di laurearti solo per poterci riunire tutti i tuoi conoscenti.
  4. La cappella purtroppo non abbiamo potuto visitarla perché si stava celebrando un matrimonio, il tutto era gestito da studenti vincenti borse di collaborazione.
  5. Torre dell’orologio, la salita ha messo a dura prova i miei attacchi di panico ma la vista è mozzafiato. La salita e la discesa sono controllate sempre da studenti abbrustoliti a forza di stare tutto il giorno lì sotto al sole.dsc_7691

Dove alloggiare:

Noi abbiamo alloggiato qui https://www.tripadvisor.it/Hotel_Review-g189143-d3564157-Reviews-Santa_Cruz_Pensao-Coimbra_Coimbra_District_Central_Portugal.html

Le camere lasciano a desiderare: soffitti molto bassi, finestre minuscole, il bagno è in comune ma in stanza ci sono lavandino e bidet, purtroppo ai precedenti ospiti pesava recarsi fino in bagno per svuotare la propria vescisa per cui l’odore non era dei migliori. La vista e la posizione compensano, se siete giovani e intraprendenti ve lo consiglio ma per gli schizzignosi….

 dsc_7520

Dove mangiare:

Santo Liquido, ristorante molto carino ed elegante, vino ottimo e piatti molto particolari, prezzi che neanche ai fast food.

Biafra Bambole, uno di quei posti che ricorderai  per sempre. Il proprietario era un ragazzo molto cortese, mi ha saputo spiegare tutti gli allergeni presenti nel menù e ci ha consigliato un ottimo panino vegano e un delizioso frullato banana e frutti di bosco con avena, qualcosa di eccezionale. L’attesa non è stata per niente lunga o così ci è sembrato visto che ci aveva messo a disposizione delle carte spagnole con cui poterci intrattenere. Si vedeva che era un locale perfetto per dei giovani e poi è assolutamente da provare soltanto per il fatto che prima di portarti il conto lui ti benedice con un rituale tutto suo.

dsc_7788

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Una visita nella città universitaria portoghese, Coimbra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...