La la land of tedium

L’ultima volta che sono andata al cinema e dopo dieci minuti ho provato le stesse sensazioni che ho provato guardando oggi “La la land” è stata una miriade di anni fa, stavo guardando “la marcia dei pinguini” con mio nonno e probabilmente è stata quella la prima volta che ho pensato “e che due palle” e oggi pomeriggio è stata l’ultima. Per la prima ora il mio pensiero principale è stato “ma in che diamine di epoca siamo?”: ok, i protagonisti sono dei perfetti nostalgici ma a me è sembrato per lo più un voler mettere lo stesso piede in due scarpe diverse. Ragazzi le mie orecchie non soffrivano così tanto da quella volta in cui ho visto High school musical in lingua originale e Vanessa Hudgens mi ha castrato il cane gratuitamente con il soave suono della sua voce. Che poi la regia non era niente male eh, solo che porca miseria vuoi fare una specie di musical profondo incentrato fondamentalmente su Hollywood? Allora invece che puntare su due grandi attori, punta su due grandi ballerini/attori. Sinceramente? Hanno entrambi recitato benissimo ma vi prego vietategli ogni altro contatto con la musica, almeno in pubblico. Quanti ragazzi soltanto a Hollywood passano una vita a studiare questa tipologia di teatro/cinema? Sii coerente con ciò che predichi, rischiatela e scegli loro invece che due facce conosciute.

L’Oscar è tutt’altra cosa.

Annunci

3 pensieri riguardo “La la land of tedium

      1. Non lo recuperare, dammi retta: Moonlight è un film davvero insulso.
        E oltre ad essere piatto dal punto di vista emotivo, Moonlight è anche fatto male tecnicamente. Molte scene sono girate con luce naturale e camera a mano: probabilmente il regista voleva creare un’atmosfera da cinema verità, e invece ha ottenuto un effetto da filmino fatto in casa e finito per sbaglio in una sala cinematografica. Il confronto con la perfezione tecnica degli altri titoli in gara è impietoso.
        Insomma, è chiaro come il sole che la vittoria di questo film è sfacciatamente politica. Dato che anche La La Land non è questo granché, per me il titolo di miglior film doveva andare a La battaglia di Hacksaw Ridge. E lo sconfitto di lusso sarebbe dovuto essere Silence, altro che La La Land. Mi consolo pensando che almeno il film di Mel Gibson qualche statuetta se l’è portata a casa. Grazie per la risposta! 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...